Aggiornato: 19 giugno 2024
Nome: Shpakovskiy Gennadiy Valerianovich
Data di nascita: 6 ottobre 1958
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1), 282.3 (1)
Tempo trascorso in prigione: 55 Giorni nel centro di detenzione preventiva
Frase: pena sotto forma di 6 anni e 6 mesi di reclusione con privazione del diritto di impegnarsi in attività legate alla gestione e alla partecipazione al lavoro di organizzazioni religiose pubbliche per un periodo di 3 anni, con limitazione della libertà per un periodo di 1 anno; La pena detentiva si considera sospesa con un periodo di prova di 2 anni
Attualmente trattenuto a: Detention Centre No.1 for Pskov Region
Indirizzo per la corrispondenza: Shpakovskiy Gennadiy Valerianovich, 1958 born, Detention Centre No.1 UFSIN of Russia for Pskov Region, ul. Nekrasova, 39, Pskov, Pskov Region, 180000

Biografia

Gennadiy Valerianovich Shpakovskiy è nato nel 1958 nel villaggio. Krasny Yar (regione di Volgograd). È cresciuto a Sumgait (Azerbaigian), dove vivono ancora la madre e il fratello minore.

Gennadiy era il figlio maggiore della famiglia. La sua vita era normale per un adolescente in quegli anni. Era attivamente coinvolto nello sport, in particolare nella pallavolo. All'età di 14 anni entrò al Collegio Chimico e Meccanico di Nevinomyssk. Dopo aver ricevuto una professione lavorativa, ha lavorato con successo come operatore di apparecchiature per la tostatura ossidativa in uno degli impianti chimici del territorio di Krasnodar. E nel 1984 si trasferì nella regione di Murmansk. Lì, a Snezhnogorsk, lavorò come meccanico-riparatore e saldatore elettrico e a gas. Dal 2003 ad oggi, Gennadiy Valerianovich è un saldatore elettrico e a gas. Fino ad ora, i suoi hobby includono lo sport, principalmente gli scacchi.

Gennadiy è sposato. Sono sposati con Tatiana da più di un quarto di secolo. Si sono incontrati nei lontani anni '90 a Severomorsk a causa della loro comune passione per lo sport. Tatiana si è laureata presso il Collegio di Educazione Fisica di Irkutsk, poi ha continuato la sua formazione nella sua specialità presso l'Istituto di Educazione Fisica di Krasnodar. Ha lavorato come formatrice, insegnante di educazione fisica, è stata presidente del consiglio comunale di Severomorsk dei sindacati DSO. E per l'anima, si è impegnata con successo nel disegno, quindi può essere tranquillamente definita un'artista dilettante. Dal 26 gennaio 1991 (questa è la data del loro matrimonio), Tatyana e Gennadiy stanno sempre insieme.

"Io e mia moglie ci siamo innamorati della Bibbia nello stesso periodo", dice Gennadij Špakovskij. "La cosa più convincente per me è stata la spiegazione logica di tutti i processi vitali. E Tanya ha cercato la verità per molto tempo, e gli insegnamenti esposti in questo libro sono stati in grado di fornire risposte a domande entusiasmanti e vitali. "

Gennadiy e Tatiana hanno una figlia, Maria. Questa è una natura socievole, gentile e creativa. Ama ballare, cantare, dipingere, fare regali con le proprie mani. Fin da piccola Masha assorbì l'amore dei suoi genitori per la Bibbia. "Fin dall'infanzia ho visto l'amore sincero e il sostegno dei compagni di fede, ho visto l'esempio dei miei genitori ed ero convinto che la Bibbia può davvero aiutare a risolvere qualsiasi problema".

Nel 2011, dopo la morte della sorella minore, Gennadiy si è trasferito con la sua famiglia più a sud, a Pskov. Nel 2018, con il sostegno della Rosgvardia armata, sono state condotte una serie di perquisizioni nelle case dei pacifici residenti di Pskov, tra cui quella di Gennadiy. Due anni dopo, un credente è stato condannato a una pena record di 6 anni e mezzo di carcere per estremismo. Tuttavia, un tribunale superiore ha ammorbidito la pena e l'ha sostituita con una sospensione condizionale della pena.

"Una persecuzione del genere era prevista", dice Tatyana, "ma è successa all'improvviso per noi comunque... Cerchiamo di sostenerci a vicenda e siamo grati ai nostri fratelli e sorelle nella fede, che ci incoraggiano".

Casi di successo

Dall’inizio del 2018, Gennady Shpakovsky, 60 anni, è sotto sorveglianza. Nell’estate dello stesso anno, il Dipartimento investigativo della Direzione dell’FSB per la regione di Pskov ha aperto un procedimento penale contro un credente pacifico. A giugno, l’FSB di Pskov, con il sostegno della Guardia nazionale armata, ha condotto una serie di perquisizioni di fedeli locali, tra cui Gennady. È stato accusato di aver organizzato e finanziato attività estremiste. Dopo 2 anni di indagini e processi, il giudice del tribunale della città di Pskov, Galina Belik, ha condannato Shpakovsky a 6,5 anni di carcere, anche se non ci sono state vittime nel caso. Uno dei testimoni dell’accusa si è appellato al giudice con una richiesta: “Per favore, non punirlo severamente, perché non è colpevole di nulla!”. Il 3 agosto 2020, la Corte d’Appello ha sostituito la pena detentiva con una pena sospesa.