Questa persona è anche perseguita in un altro procedimento penale:
Il caso Serebryakov a Mosca
Aggiornato: 18 aprile 2024
Nome: Serebryakov Aleksandr Georgiyevich
Data di nascita: 13 aprile 1977
Stato attuale: Condannato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 2 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 542 Giorni nel centro di detenzione preventiva
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 6 anni, con privazione del diritto di impegnarsi in attività legate alla leadership e alla partecipazione al lavoro di organizzazioni religiose pubbliche per un periodo di 2 anni, con restrizione della libertà per un periodo di 1 anno, una pena detentiva è considerata condizionale, con un periodo di prova di 4 anni

Biografia

L'affiatata famiglia Serebryakov è stata separata due volte da un procedimento penale a causa delle loro convinzioni. Nel febbraio 2021, le forze di sicurezza hanno fatto irruzione nell'appartamento della coppia. Dopo la perquisizione, Aleksandr è stato arrestato e nell'agosto 2022 il tribunale lo ha condannato a 6 anni di libertà vigilata per aver creduto in Geova Dio. Poco più di un anno dopo, le forze dell'ordine si sono nuovamente recate dai coniugi con una perquisizione. Aleksandr è stato rinchiuso in un centro di detenzione preventiva e l'inchiesta ha portato a nuove accuse contro di lui, questa volta di finanziamento delle attività di un'organizzazione estremista.

Alexander è nato nell'aprile del 1977 nella città di Čechov (regione di Mosca). Papà prestò servizio come guardiamarina. Morì quando Alessandro aveva 15 anni. La mamma lavorava nell'ufficio di registrazione e arruolamento militare e ora è in pensione. La famiglia crebbe tre figli, di cui Alessandro era il più giovane. Quello di mezzo è morto nel 2014.

All'asilo e a scuola, Alexander ha partecipato a programmi artistici e sportivi, e non una sola vacanza ha avuto luogo senza di lui. Ha anche giocato per i cechi nella squadra di hockey.

Dal momento che i genitori di Alexander erano nell'esercito, la famiglia si trasferì molto. Hanno vissuto prima sul territorio dell'Ucraina, poi si sono trasferiti in Kazakistan e poi a Cechov vicino a Mosca.

Dopo essersi laureato al primo anno della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Statale di Gestione del Territorio, Alexander ha lasciato gli studi e ha trovato lavoro come falegname, poi come guardia giurata.

La famiglia conobbe la Bibbia e i testimoni di Geova dal figlio di mezzo. Osservando i credenti, Alessandro vide il loro amore reciproco e volle essere in mezzo a queste persone. Nel 1996 ha deciso di dedicare la sua vita a Dio e un anno dopo sua madre lo ha raggiunto.

Nel 2006, Alexander si è sposato. La moglie Irina condivide le idee religiose del marito. Una volta, è stata toccata dal fatto che Dio promette di cambiare il mondo in meglio e condivide il suo piano con le persone attraverso la Bibbia. Irina ama gli animali. Le piace cucire e creare cartoline elettroniche per gli amici.

Alexander si interessa di tecnologie costruttive e interior design di edifici residenziali. Nel tempo libero gioca a calcio e a pallavolo con gli amici, passeggia nella foresta. Alexander è conosciuto come una persona amichevole e comprensiva, sempre pronta ad aiutare.

Per i coniugi, la separazione l'uno dall'altro è stata una grande prova. Irina dice: "Non c'è modo di vedere una persona cara, amata, più cara sulla terra! Non possiamo comunicare, fare le cose che prima facevamo insieme e sostenerci a vicenda nelle difficoltà. Se non fosse stato per i veri amici, non avrei nemmeno i mezzi per vivere". Inoltre, anche la madre di Irina e suo marito sono stati perseguiti penalmente e sono stati giudicati colpevoli dal tribunale a motivo della loro fede in Geova.

Casi di successo

Dal 2019 i credenti di Mosca sono sotto sorveglianza. Nel febbraio 2021 agenti del Ministero dell’Interno, dell’FSB e della Guardia Nazionale hanno fatto irruzione in 16 appartamenti di testimoni di Geova provenienti da Mosca e dalla regione. Alcuni hanno riferito di essere stati picchiati e di aver perso denaro durante la perquisizione. Aleksandr Serebryakov e Yuriy Temirbulatov sono stati rinchiusi in un centro di detenzione preventiva, anche se Aleksandr si è preso cura dell’anziana madre disabile e Yuriy, padre di tre figli, soffre di varie malattie e ha una suocera a carico che è una persona disabile del gruppo II. Mentre era dietro le sbarre, Aleksandr si è ammalato gravemente di covid e Yuriy ha subito una grave operazione (ha sviluppato il cancro). Il Comitato Investigativo della Federazione Russa ha preso in considerazione l’idea di leggere la Bibbia e cantare canti religiosi per organizzare le attività di un’organizzazione estremista. Il caso è andato in tribunale nel gennaio 2022. Nell’agosto 2022, i credenti sono stati condannati a 6 anni con sospensione condizionale della pena e nel novembre 2022 la corte d’appello ha approvato questa sentenza.