Questa persona è anche perseguita in un altro procedimento penale:
Secondo caso di Prianikov e altri a Karpinsk
Aggiornato: 12 luglio 2024
Nome: Prianikov Aleksandr Vitaliyevich
Data di nascita: 18 maggio 1987
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Limitazioni attuali: Sospensione condizionale della pena
Frase: условно (2 anni e 6 mesi)

Biografia

Nel giugno 2018, Aleksandr Pryanikov è stato arrestato dalla polizia mentre parlava di argomenti biblici. Un mese dopo, è stato aperto un procedimento penale contro il pacifico credente, accusandolo di partecipare alle attività di un'organizzazione vietata. Più di un anno dopo, il caso è andato in tribunale. Nel luglio 2021, Pryanikov è stato giudicato colpevole e condannato a 2,5 anni di libertà vigilata. Contro il credente è stato avviato anche un secondo procedimento penale, che è pendente davanti a un altro giudice.

Aleksandr è nato nel 1987 nel villaggio di Udinsk (Territorio di Khabarovsk). Ha due sorelle. La mamma è in pensione, il padre lavora su un orologio. All'inizio degli anni '90, la famiglia di Aleksandr si trasferì a Norilsk (Territorio di Krasnoyarsk) e nell'estate del 1997 nella città di Nazarovo, dove vivono ancora i suoi genitori. Fin dall'infanzia, Aleksandr era appassionato di musica: studiava alla scuola di musica nella classe di fisarmonica, partecipava a concorsi, nei quali spesso si classificava al primo posto. Per qualche tempo si è occupato di sollevamento pesi.

Dopo la scuola, Aleksandr si è laureato presso il Nazarov Power Engineering College con una laurea in Centrali elettriche, reti e sistemi. Lavorava come elettricista in una fabbrica di strutture in cemento armato.

Fin dall'infanzia, Aleksandr credeva sinceramente nell'esistenza di Dio e leggeva la Bibbia. Il suo cuore era profondamente commosso dalla promessa di Dio che le persone non sarebbero mai più morte. A causa delle sue convinzioni cristiane, che non gli permettevano di imbracciare le armi, si sottopose al servizio civile alternativo in una pensione per anziani e disabili a Kemerovo.

Aleksandr non lavora nella sua specialità, ma è impegnato in un'attività a basso reddito: la produzione di piastrelle decorative per la vendita. Nel tempo libero, cerca di mantenersi in forma fisica e impara a riparare apparecchiature informatiche.

Aleksandr incontrò la sua futura moglie Anastasiya a Kemerovo, quando stava svolgendo il servizio civile alternativo. Si sono sposati nel 2011. Anastasiya è una sarta di professione. Ama realizzare vari souvenir, cartoline e regali con le sue mani. Nel maggio 2020, Anastasiya è stata anche accusata in un procedimento penale di estremismo, già il secondo in cui compare suo marito.

Casi di successo

Nel giugno 2018, Venera Dulova e Aleksandr Pryanikov sono stati arrestati per aver parlato della Bibbia. Contro di loro è stato aperto un procedimento penale in base a un articolo estremista. Un anno dopo, Daria Dulova è diventata la terza imputata nel caso. Nel gennaio 2020 sono stati condannati a pene sospese che vanno da 1 anno a 2,5 anni. Un appello a Ekaterinburg ha ribaltato il verdetto e ha rinviato il caso al tribunale di primo grado. Questa volta, il pubblico ministero ha chiesto una punizione più severa, ma la corte ha duplicato il primo verdetto. Nel marzo 2022 la corte d’appello ha nuovamente ribaltato il verdetto, assolvendo i fedeli. La Corte di Cassazione non ha modificato questa decisione. Tuttavia, la Corte Suprema della Federazione Russa lo ha ribaltato nel marzo 2023 e ha rinviato il caso alla fase di appello, che ha rinviato il caso all’ufficio del procuratore, dopodiché la cassazione lo ha inviato per una nuova udienza di appello. Una quarta sentenza d’appello ha confermato le condanne di Aleksandr e Venera. Daria è esonerata da responsabilità penale, in quanto i termini di prescrizione sono scaduti. Tutti e tre i credenti sono imputati in un altro procedimento penale per la loro fede.