Aggiornato: 18 aprile 2024
Nome: Kiramov Rinat Ildusovish
Data di nascita: 25 agosto 1987
Stato attuale: Condannato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1), 282.3 (1)
Tempo trascorso in prigione: 2 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 658 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 231 Giorni nella colonia
Limitazioni attuali: Centro di custodia cautelare
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 7 anni con il servizio in una colonia correzionale di regime generale, con privazione del diritto di impegnarsi in attività legate alla leadership e alla partecipazione al lavoro di organizzazioni religiose per un periodo di 3 anni, con limitazione della libertà per un periodo di 1 anno
Attualmente trattenuto a: Penal Colony No. 6 in Tula Region
Indirizzo per la corrispondenza: Kiramov Rinat Ildusovish, born 1987, IK No. 6 in Tula Region, ul. Tsentralnaya, 27, g. Novomoskovsk, Tula Region, Russia, 301564

Lettere di sostegno possono essere inviate in formato cartaceo a mezzo «zonatelecom».

Nota: nelle lettere non e' consentito parlare di argomenti relativi al procedimento penale ; il Russo e' l'unica lingua autorizzata

Biografia

Una mattina di inizio novembre del 2021, Rinat Kiramov e sua moglie Galina hanno subito un forte shock: le forze di sicurezza hanno fatto irruzione nella loro casa, sfondando la porta. La perquisizione è stata dura: le forze dell'ordine hanno persino aperto il soffitto della cucina e il rivestimento del balcone. Rinat non fu rilasciato dall'interrogatorio, al quale furono condotti i coniugi, e fu mandato in prigione solo a motivo della sua fede in Geova Dio.

Rinat è nato nell'agosto del 1987 a Mosca nella famiglia di un pilota collaudatore. La mamma è una persona disabile del gruppo II. Rinat ha una sorella maggiore. I loro genitori hanno divorziato nel 2009.

Per qualche tempo la famiglia visse a Komsomolsk-on-Amur, poi si trasferì nella città di Žukovskij (regione di Mosca), dove Rinat trascorse la sua infanzia. È cresciuto come un bambino versatile: è stato impegnato nel pattinaggio artistico, nel judo, nel basket, nella pallavolo, nel calcio e nello snowboard.

Rinat conobbe la Bibbia quando sua madre cominciò a studiare questo libro con i testimoni di Geova. Già durante l'infanzia, il ragazzo era preoccupato per il senso della vita. Si è chiesto: "È davvero tutto ciò che ci aspetta, è vivere 80 anni e morire?" Trovò le risposte alle sue domande nella Bibbia. Inoltre, rimase colpito dalle profezie bibliche adempiute, come pure dall'amore e dall'unità fra coloro che vivono secondo i princìpi biblici. Tutto ciò spinse Rinat a intraprendere la via cristiana.

Rinat ha un'istruzione superiore: ha conseguito una laurea in gestione organizzativa presso l'International Institute of Management LINK. In seguito alle sue convinzioni religiose, Rinat ha chiesto di sostituire il servizio militare con il servizio civile alternativo (ACS), così dal 2008 al 2010 ha lavorato come postino a Salekhard. Dopo la fine del servizio, Rinat era un tassista, era impegnato in lavori di riparazione. Nel 2021 si è diplomato in corsi di programmazione in direzione "front-end developer", ma a causa dell'arresto non ha potuto svolgere un tirocinio.

Nel 2009, Rinat ha sposato Galina, che conosceva fin dall'infanzia. Dopo che Rinat ha superato l'ACS, la coppia ha deciso di trasferirsi a sud. Di conseguenza, si stabilirono ad Akhtubinsk.

Già in età adulta, i coniugi si diplomarono con lode in corsi triennali presso una scuola di musica, avendo imparato da zero gli strumenti musicali (Rinat – che suona la chitarra, e Galina – il pianoforte). Dopodiché, hanno continuato i loro studi, desiderando migliorare il loro livello di abilità. Rinat ama leggere libri, soprattutto sullo spazio, e Galina ama disegnare. La coppia ama anche giocare a basket, andare in bicicletta, fare escursioni e rilassarsi nella natura, ammirando il tramonto e il cielo stellato.

Il procedimento penale ha cambiato drasticamente la vita della famiglia. Galina racconta che dopo la ricerca, l'ansia e la paura di rimanere a casa da sola si sono insediate nel suo cuore. "La sensazione di sicurezza e di spazio personale è completamente persa, soprattutto dopo aver scoperto che c'era un'intercettazione telefonica in casa nostra", ha detto. Dopo l'arresto del marito, a Galina è stato chiesto di licenziarsi (lavorava come maestra di manicure in un salone di bellezza). Ha dovuto lasciare gli studi in una scuola di musica a causa della mancanza di fondi.

I parenti di Rinat e Galina sono indignati per la persecuzione di persone pacifiche, calme e rispettose della legge e considerano il procedimento penale ingiusto. Sono perplessi: "Perché è proibito leggere la Bibbia in libertà, ma in prigione sì?"

Casi di successo

La mattina di novembre 2021 si sono svolte perquisizioni e interrogatori dei testimoni di Geova ad Akhtubinsk e Znamensk (regione di Astrakhan). Alcuni di loro erano stati precedentemente sotto sorveglianza. Le forze dell’ordine hanno sfondato porte, danneggiato proprietà e costretto uomini e donne a terra. Il Comitato investigativo ha avviato un procedimento penale contro Sergey Korolev, Rinat Kiramov e Sergey Kosyanenko, considerando le funzioni religiose pacifiche come attività estremiste. I credenti sono stati messi in una struttura di detenzione temporanea e poi in una detenzione preventiva, dove hanno trascorso più di un anno e mezzo. Nell’ottobre 2022, il caso è andato in tribunale. Alcuni testimoni dell’accusa, tra cui quello classificato, hanno rinunciato parzialmente o completamente alla loro testimonianza preliminare. Nell’aprile 2023, il tribunale ha condannato Korolev, Kiramov e Kosyanenko a 7 anni di reclusione. Quattro mesi dopo, una corte d’appello confermò la condanna dei credenti. La corte di cassazione ha confermato tale decisione.