Aggiornato: 19 aprile 2024
Nome: Gromov Sergey Viktorovich
Data di nascita: 5 giugno 1969
Stato attuale: Condannato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1), 282.3 (1)
Tempo trascorso in prigione: 2 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 695 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 70 Giorni nella colonia
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 6 anni e 1 mese con servizio in una colonia correzionale di regime generale, con privazione del diritto di impegnarsi in attività legate alla leadership e alla partecipazione al lavoro di organizzazioni pubbliche per un periodo di 5 anni, con restrizione della libertà per un periodo di 1 anno
Attualmente trattenuto a: Penal Colony No. 8 in Republic of Tatarstan
Indirizzo per la corrispondenza: Gromov Sergey Viktorovich, born 1969, IK No. 8 in Republic of Tatarstan, ul. Bazovaya, 26, g. Almetyevsk, Repulic of Tatarstan, Russia, 423455

Lettere di sostegno possono essere inviate in formato cartaceo a mezzo «zonatelecom».

Pacchi e pacchi non devono essere spediti a causa del limite del loro numero all'anno.

Nota: nelle lettere non e' consentito parlare di argomenti relativi al procedimento penale ; il Russo e' l'unica lingua autorizzata

Biografia

Sergey Gromov di Kazan ha appreso che era stato aperto un procedimento penale contro di lui quando, nel marzo 2022, lui e sua moglie sono stati inaspettatamente arrestati dalle forze dell'ordine in un aeroporto di Mosca.

Sergey è nato nel 1969 a Kazan, ha un fratello gemello. I genitori divorziarono presto e la nonna si occupò di crescere i ragazzi. In gioventù, Sergey si interessò a suonare la chitarra, componendo poesie e musica. Si è diplomato in un istituto tecnico professionale con una laurea in graphic design, ha lavorato in un laboratorio di cornici.

Nel 1990, Sergey ha sposato Elena. È un medico di formazione e ha lavorato in chirurgia. La coppia ha cresciuto un figlio e una figlia. A loro piace fare le faccende domestiche insieme, rilassarsi, ricevere ospiti. Nel 1994 decisero anche di studiare la Bibbia insieme. A quel tempo, Sergei non credeva in Dio, perché, come diceva, non l'aveva mai visto. Ma dopo aver esaminato le prove scientifiche e bibliche dell'esistenza di un amorevole Creatore, divenne credente. La coppia ha instillato nei figli l'amore per la Bibbia. Gli interessi spirituali della famiglia sono condivisi dalla madre di Elena, 89 anni.

La musica è ancora parte integrante della vita di Sergey: suona la chitarra e canta spesso con la famiglia e gli amici. Studia anche la lingua georgiana e disegna. Insieme alla sua famiglia, Sergey ama stare nella natura.

Il procedimento penale è diventato stressante per tutta la famiglia. I parenti che non condividono le opinioni religiose di Sergey si chiedono perché una persona così benevola e amante della pace sia accusata di estremismo. Secondo loro, non avrebbe mai fatto nulla di estremista a causa delle sue convinzioni basate sulle Sacre Scritture.

Casi di successo

Nel marzo 2022, gli agenti dell’FSB hanno arrestato Sergey e Yelena Gromova di Kazan all’aeroporto Vnukovo di Mosca. Come si è scoperto, lo stesso giorno, un investigatore dell’FSB ha aperto un procedimento penale contro Sergey, che professa la religione dei testimoni di Geova, per aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista. Due testimoni segreti hanno partecipato al caso, uno dei quali era un ufficiale dell’FSB. Il credente è stato arrestato e messo in una struttura di detenzione temporanea e 2 giorni dopo in un centro di detenzione preventiva. Le perquisizioni sono state effettuate nell’appartamento dei Gromov e in altri due indirizzi. In seguito, l’uomo è stato sospettato di aver violato un altro articolo del codice penale, sul finanziamento di attività estremiste. Nel febbraio 2023 il caso è andato in tribunale e nel settembre dello stesso anno Gromov è stato condannato: 6 anni e 1 mese in una colonia penale. Nel gennaio 2024, il ricorso ha confermato tale decisione.